terni
terniOfferte di lavoro a TerniCase a TerniLast minute e viaggiAuto e moto usate e nuoveElettronica, abbigliamento, arredamentoTerni BlogTerni in Rete Incontri
Radio Galileo
Log in
  • Login
  • Password
  • Registrati come utente Hai dimenticato la tua password?
  • Salva password all'accesso

Statistiche

dati:
Informazione locale
Classifiche calcio
Risultati e classifiche
Dalla parte del cittadino
Ricerche dalla rete e sponsor
Rubriche
Links
Oroscopo Radio Galileo
Nessun articolo disponibile
Links correlati
Links

Links 

I nostri partner

    Autore
    Links correlati
    Articoli correlati
    Nessun articolo correlato
    Links correlati
    Nessun link correlato
    Informazioni

    Strumenti

    Statistiche

    • Letto: 1889
    • Segnalato: 0

    Stanno leggendo ora

    • 2 anonimi.

    Giudizi e voti (2)

    100%

    Ricerche dalla rete e sponsor
    Articolo
    Sei in: TERNI IN RETE (24061)  Rubriche (1110)  Hobby e intrattenimento (71)  Il viaggiatore (0)

    ARTICOLO ARCHIVIATO La Venezia del nord Europa

    20 Marzo 2010 11.10 - di claudioclapier - Fonte: Terni in rete - cod.222128

    Rubriche / Il viaggiatore :: La Venezia del nord Europa

     Nessun video o audio disponibile

     Nessuna documentazione disponibile

     Ben tornati a questo appuntamento.

    Grazie ancora a chi dedica un po' del proprio tempo a leggere questi "appunti" di viaggio. Vi proporrò, in questo appuntamento, una certa continuità con l'ultimo in fatto di "effervescenza". Vi condurrò nella Venezia del nord Europa, ovvero Amsterdam, la capitale dell'Olanda. In fatto di trasgressione siamo molto vicini a Ibiza, anche se ogni luogo narra una sua personale storia, differente dalle altre. Qualcuno di voi penserà ad Amsterdam come una città fredda, piovosa sempre con un tempo grigio o giù di lì. E in effetti lo è. Io ci sono stato d'inverno, a febbraio, e vi assicuro che l'ombrello è uno strumento da tenere a portata di mano, visto che la pioggia va e viene di continuo. Anche il freddo non manca di farsi sentire sospinto dal Mare del Nord. Perché allora andare ad Amsterdam? Perché è una città meravigliosa, distesa sui suoi innumerevoli canali proprio come la nostra Venezia, con le sue storiche case attorno ai canali nel cuore del centro, tutte su due livelli con i loro tetti a triangolo e mattoncini. Troverete, alcune di queste case datate, costruite su delle fondamenta in legno, che con l'usura del tempo tendono ad inclinarsi da un lato. Molto caratteristico da visitare è il mercato dei fiori, colorato e variopinto, con i suoi svariati tipi di fiori, il tulipano in assoluto, e i suoi bulbi. Si possono comprare e portare con sé al ritorno a casa, questo è assolutamente legale rispetto ad altre "piantine". Il punto di ritrovo in assoluto è piazza Dam cuore della città. E' d'obbligo fare un giro sui battelli per i canali. Come è d'obbligo fare un giro per il quartiere a luci rosse dove si trovano i locali per adulti, dove le "signorine" appaiono alle finestre seminude per attirare clienti a comprare "gadget". Nello stesso quartiere si possono anche trovare negozi che coltivano piante di marijuana alle vetrine, con delle lampade che fungono da sole artificiale. Ci sono anche negozi che vendono attrezzature per consumare altri tipi di droghe sintetiche. Oggi il comune della città ha varato un piano di riqualificazione del quartiere, cercando di ridimensionare la proposta a luci rosse. Peccato, da una parte si toglie un pezzo di storia e di attrazione della città.



    Qualcuno di voi si sta domandando: ma è legale tutto ciò? Ebbene si, è legale e tollerato dalle autorità, questo è l'elemento di "trasgressione" che più colpisce un turista che visita la città. Ma non provate a portare fuori dal paese qualcosa perché a quel punto la tolleranza finisce drasticamente. Per rimanere in tema vi segnalo che ci sono alcuni pub "coffee shop", molto diffusi, che nei loro menù, alla fine, offrono a volte anche la possibilità di richiedere proprio la suddetta merce. Ma la città non è solo questo tipo di offerta trasgressiva, che comunque la contraddistingue, è soprattutto una città con una grande cultura tollerante come il resto dell'Olanda. Ad Amsterdam si gira a piedi, con i tram, gli autobus, la metropolitana, esagerata per le dimensione della città, ma si và in giro soprattutto con le mitiche bici. E le auto? Si, girano ma non come nelle nostre città. Ad Amsterdam prima si fanno le piste ciclabili poi con il restante spazio, le carreggiate per le auto. Quando si và a piedi in giro bisogna stare attenti a non camminare nelle piste ciclabili che sono moderatamente grandi e molto transitate. Quando erroneamente lo si fà, un campanello di una bici ci avverte dell'errore con il tradizionale drin drin. Si gira con il freddo e con la pioggia non fa differenza. Un giro per musei è d'obbligo. C'è una zona che funge da cittadella, lì vi potrete sbizzarrire. Vi consiglio in assoluto, perché famoso come artista, un giro al museo Van Gogh. Museo, con mostra permanente di molti quadri del famosissimo artista. Veramente notevole, non perdetevelo. Fate un salto nella fabbrica, più datata della città, di diamanti.



    . Troverete cose strepitose da vedere e se potete permettervelo, da comprare. E' un luogo dove acquirenti gioiellieri da tutto il mondo vengono ad acquistare preziosi in salette riservate esclusivamente a loro. Un salto nel museo della birra non guasta se la birra vi piace. Nel prezzo del biglietto è inclusa più di una consumazione. Sfizioso. Da non dimenticare in assoluto il museo di Anna Frank, ricavato nella casa dove fu nascosta. Una visita che vi porterà nel passato, doloroso e straziante, degli anni della guerra e dell'olocausto. Un occhiata all'auditorium che riproduce una nave, progettato da Renzo Piano. E i mitici Mulini a vento? Ci sono, pochi ma ci sono. Sono poco fuori dal centro esclusivamente a carattere turistico. Pittoreschi!!!! Cara per mangiare Amsterdam, rispetto a noi in Italia. Ma si trovano comunque locali alternativi ai ristoranti, più consoni alle proprie tasche. Ristoranti con varie cucine nazionali sono molto presenti in città. Decisamente su di prezzo. Un consiglio se arrivate via aereo ad Amsaterdam: l' aeroporto di Schipoll è grande e quando si torna a prenderlo per andare via c'è decisamente da camminare parecchio per raggiungere le porte d'imbarco. Tanto che viene segnalato sul display i minuti necessari per arrivarci. Quindi calcolate anche questo aggravio di tempo oltre le procedure solite. Allora munitevi di una buona guida della città e buon viaggio nella Venezia del Nord……..

    Torna ad inizio pagina 
     Commenta l'articolo nel forum
    Condividi su Facebook
    Feed RSS dei prodotti cercati
    Novità di oggi  Feed RSS di questa vetrina
    Mercatino :: Offro - Arredamento e mobili :: Vende camera da letto anni 50/60

    19/4/2014 17.55

    Vende camera da letto anni 50/60

    Mercatino :: Offro - Arredamento e mobili :: Vende camera matrimoniale

    18/4/2014 18.46

    Vende camera matrimoniale

    Mercatino :: Offro - Arredamento e mobili :: Vende letto metallico, monumentale, di pregio

    18/4/2014 18.43

    Vende letto metallico, monumentale, di pregio

    Mercatino :: Offro - Arredamento e mobili :: Vende camera matrimoniale

    17/4/2014 18.45

    Vende camera matrimoniale

    Mercatino :: Offro - Arredamento e mobili :: Vende letto metallico

    17/4/2014 18.26

    Vende letto metallico

    Mercatino :: Offro - Arredamento e mobili :: Vende frigo Indesit con congelatore

    16/4/2014 19.06

    Vende frigo Indesit con congelatore

    Terni    |    Cronaca    |    Rubriche    |    Eventi    |    Forum    |    Condizioni del servizio    |    Privacy    |    Pubblicità    |    Contatti

    Testata giornalistica Reg. Trib. di Terni il 05/06/09 al nr. 905 N. 07/09 - Direttore Responsabile: Marcello Guerrieri

    On Web - Villaggio Achille Grandi, 20 - 05100 Terni - PI 01417770557